Instagram Reels, sei pronto al cambiamento?

Il passato insegna. O forse no? Nell’ormai lontano agosto del 2016 Mark Zuckerberg estrapolava un’interessante funzione da un suo competitor, Snapchat, e creava le Instagram Stories.

5 Agosto 2020, la storia si ripete. Il CEO di Facebook, rifacendosi al format sviluppato dal rivale TikTok, introduce Instagram Reels. Ma di cosa si tratta, veramente? Come funziona? E, soprattutto, in cosa differisce da TikTok? 5 minuti di lettura vi separano dalle risposte a queste domande. Pronti?

Ok, piccola premessa prima di cominciare: Non è certo un caso che Instagram abbia offerto agli utenti la nuova opzione di condivisione dei video proprio quando TikTok ha cominciato a vivere un momento di difficoltà. Le dure decisioni dei governi di Australia e India, che hanno deciso di bannare l’App cinese, e le lamentele delle grandi compagnie riguardo alla sicurezza dei dati degli utenti, non hanno fatto altro che spianare il terreno per il lancio di Instagram Reels.

COS’È UN REEL?
È una funzionalità che permette di registrare e condividere video di 15 o 30 secondi, detti “Reels”, con la possibilità di aggiungervi effetti grafici e sottofondi musicali. In poche parole, la funzionalità che ha reso celebre TikTok in tutto il mondo. Nel caso di Instagram, però, i video compariranno direttamente nel profilo dell’utente, in un’apposita sezione dedicata ai Reels. Allo stesso modo degli altri contenuti, saranno visibili sia nel Feed principale che nella sezione Esplora della piattaforma. Ma come funzionano?

COME SI CREA UN REEL?
Il procedimento è semplice e intuitivo. Per accedere a Instagram Reels, infatti, basta accedere alla fotocamera e selezionare in basso la voce “Reel”. A questo punto, sulla parte sinistra dello schermo, appariranno tutti gli strumenti creativi da utilizzare per creare il contenuto. Le opzioni a disposizione sono quattro:

  1. Audio. Permette di abbinare al video un sottofondo musicale, scegliendo una traccia dalla libreria di Instagram o caricando un audio personale. In quest’ultimo caso, l’audio sarà attribuito al nostro profilo e gli altri utenti potranno utilizzarlo per i propri Reels, semplicemente selezionando la voce “Usa Audio” dal nostro contenuto. Chiaramente, questa opzione è valida solo per i profili impostati come “pubblici”.
  2. Velocità. L’editor video nativo di Instagram Reels fornisce la possibilità di accelerare o rallentare una parte del Reel, sia per la parte filmata che per quella audio.
  3. Effetti. Consentono di impostare filtri ed effetti di realtà aumentata per creare contenuti unici e originali, utili per aumentare l’engagement.
  4. Timer. Con Instagram Reels, è possibile impostare un timer per registrare il video, senza dover obbligatoriamente tenere lo smartphone in mano. Basterà impostare la durata del contenuto e poi premere il tasto “Registra”. Instagram Reels dà anche la possibilità di realizzare più contenuti in sequenza, così da unirli tra loro a formare un contenuto originale e di impatto. Come accade per le Stories, tenendo premuto il tasto “Registra” la registrazione avanzerà. È sufficiente lasciarla per interromperla e, nel caso, cominciare una nuova.

Ok, adesso che ho creato il mio Reel come lo condivido?

COME SI CONDIVIDE UN REEL?
Come anticipato, Instagram Reels permette di condividere i contenuti sia nel Feed principale che nella sezione “Esplora”, in modo da ampliare il proprio seguito. Tutto dipende dalla tipologia del profilo in nostro possesso. Nel caso di un profilo pubblico, è possibile condividere il video sia all’interno della sezione “Esplora” che nel Feed. Viceversa, se il profilo è privato, la piattaforma consente la condivisione esclusivamente sul Feed, così da renderlo visibile ai soli followers.

Una volta conclusa la registrazione, ti troverai di fronte ad una schermata di condivisione che ti permetterà di scegliere un’immagine di copertina per il video, aggiungere una didascalia, taggare gli amici ed inserire gli hashtag. Da questa stessa schermata potrai anche scegliere se condividere il video come Storia, rendendolo così visibile per sole 24 ore. In ogni caso, una volta inserite tutte le informazioni, il tuo Reel sarà pubblicato nell’apposita sezione del tuo profilo e, nel caso tu abbia un profilo pubblico, anche nella sezione “Esplora”.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA INSTAGRAM REELS E TIKTOK?
Nonostante Instagram Reels abbia preso spunto da TikTok in tutto e per tutto, ci sono alcune differenze sostanziali tra le due piattaforme:

  • Reel è una funzionalità di Instagram, piuttosto che una piattaforma vera e propria.
  • Durata dei video: fino a 30 secondi per Instagram Reels, fino a 60 secondi per TikTok.
  • Il layout della schermata per la creazione del contenuto è leggermente diverso, nonostante gli strumenti disponibili siano pressoché identici.
  • La funzione “Duetto” è presente solo su TikTok. Permette di creare vere e proprie video-collaborazioni, affiancando tra loro due registrazioni diverse. Ha riscosso un successo incredibile, in quanto dà la possibilità, in primis ai creators, di “unire le forze” per raggiungere una quantità maggiore di pubblico.
  • Per visualizzare i contenuti di TikTok non c’è bisogno di un account. Viceversa, per accedere a Instagram Reels devi obbligatoriamente avere un profilo Instagram. Quest’ultimo, infatti, è un social network che si basa sui legami e connessioni tra gli utenti, mentre TikTok è da considerarsi come una piattaforma di fruizione e creazione di contenuti.
  • TikTok vanta ben due diverse tipologie di Feed: “Per te”, all’interno della quale puoi trovare i contenuti suggeriti dalla piattaforma sulla base dei tuoi interessi, e quella dei “Seguiti”, dove puoi visualizzare i video degli utenti che segui. Instagram Reels, invece, possiede una sola tipologia di Feed, che è poi la stessa dell’intera piattaforma. Questo significa che se vuoi vedere i Reel di una persona che non segui, devi ogni volta ricercare il suo profilo. Anche se la sezione “Esplora” può essere considerata un’alternativa del Feed “Per te” di TikTok, non possiamo certo dire che si tratti della stessa cosa.

SEI PRONTO AL CAMBIAMENTO?
Alla luce delle considerazioni fatte, Instagram Reels e TikTok sono simili, ma non identici. Un po’ come Snapchat e Instagram Stories. Arriviamo quindi al fulcro di questo articolo: La storia si ripeterà? Instagram Reels indebolirà la posizione di TikTok come hanno fatto le Instagram Stories con Snapchat? Purtroppo, ad oggi, non possiamo dare una risposta certa.

Quello che ci sentiamo però di affermare, con sfrontata sicurezza, è quanto segue: nell’economia moderna a vincere non è il più “grande”, ma il più “veloce”. Viviamo a ritmi frenetici, prendiamo decisioni in pochi secondi, a volte anche inconsciamente e in maniera impulsiva. Tutto si muove alla velocità della luce.

In un contesto simile prevedere il mercato è fondamentale. Che tu sia Instagram, TikTok, una PMI o un locale del centro storico. Non sappiamo chi vincerà, ma una cosa è certa: il cambiamento non è dato dalla piattaforma o dallo strumento, ma dal paradigma che governa il mercato.

Hai trovato interessante questo articolo?
Scrivici a info@hubicmarketing.it per una consulenza gratuita. Insieme, troveremo la giusta strategia digitale per il tuo business.

Start typing and press Enter to search