La pubblicità su Facebook funziona?

La pubblicità su Facebook funziona? Questa è la domanda che molti dei nostri attuali e potenziali clienti ci pongono. Abbiamo scelto di rispondere attraverso un case history che abbiamo recentemente seguito per il ristorante La Taverna della Rocca. Prima di iniziare ci teniamo a ringraziare i titolari dell’attività che ci hanno permesso di parlare della loro esperienza e di presentare i loro dati.

Partiamo spiegando quale è stata la necessità che ha portato il ristorante a chiedere un nostro supporto. La Taverna della Rocca in collaborazione con l’Officina dei gusti (una gastronomia di Montemurlo che vende prodotti artigianali direttamente selezionati) e la Tenuta Ulisse (azienda vinicola dell’Abruzzo) hanno organizzato in data 10 giugno una cena a tema con nome “Serata Enogastronomica”. L’evento disponeva di un menù con piatti realizzati utilizzando materie prime artigianali, pensati e cucinati dagli chef del ristorante in collaborazione con i titolari dell’ Officina dei gusti, accompagnati dalla degustazione di due vini della Tenuta abruzzese di cui il titolare, presente alla serata, ne avrebbe spiegato le particolarità e i sapori. Il prezzo della cena era di 30,00 € a persona e i bambini fino a 8 anni pagavano 15,00 €. La richiesta dell’attività era quella di supportarli nella promozione dell’evento utilizzando il web come canale.

Una cosa importante da dire è che il tempo a disposizione non era molto, quindi abbiamo optato per una strategia che si basava nello sviluppo di:

  • Una campagna pubblicitaria su Facebook.
  • Una landing page sul sito ufficiale del ristorante dedicata alla serata.
  • L’evento su Facebook.
  • Alcune locandine che sono state esposte all’interno delle attività.

La campagna si è basata su due post che avevano come obiettivo quello di suscitare curiosità negli utenti e invogliarli a un’azione. Il budget prestabilito con i titolari era di 70,00 € ma grazie alla ottimizzazione della campagna ne sono stati spesi 55,94 €. Ma analizziamo insieme i dati ottenuti:

Post Facebook evento

Il primo post è stato pubblicato e sponsorizzato il 25 maggio ed è rimasto attivo fino all’8 giugno. Il suo obiettivo era quello di far conoscere l’evento e invogliare le persone a cliccare nel link per entrare nel sito ufficiale della “La Taverna della Rocca”, dove potevano ottenere maggiori informazioni e prenotare il proprio tavolo attraverso un form apposito. I risultati ottenuti sono stati:

  • Il post ha raggiunto 16.672 persone di cui 1.696 in maniera organica (cioè non derivanti dalla sponsorizzazione) e 14.976 a pagamento (cioè grazie alla sponsorizzazione).
  • Ci sono stati 618 clic sul post di cui 448 sul link che rimandava al sito ufficiale e 170 su altri link (come ad esempio i clic al nome della pagina).
  • 172 mi piace.
  • 7 commenti.
  • 27 condivisioni.
  • Un’azione negativa: “nascondi post”

Post Facebook prodotto

Il secondo post è stato pubblicato e sponsorizzato il 5 giugno ed è rimasto anch’esso attivo fino all’8 giungo. L’obiettivo era quello di ricordare l’evento e far conoscere, attraverso un’immagine, uno dei prodotti utilizzati nella serata (i cavatelli di grano Arso appunto). I risultati ottenuti sono stati:

  • Il post ha raggiunto 4.408 persone di cui 524 in maniera organica e 3.884 a pagamento.
  • Ci sono stati 108 clic sul post di cui 68 sul link che rimandava al sito ufficiale e 40 su altri link.
  • 53 mi piace.
  • 1 commento.
  • 3 condivisioni.
  • Nessuna azione negativa.

In più, come già anticipato, abbiamo creato l’evento su Facebook con lo scopo di invitare i propri amici a partecipare, in modo da allargare il pubblico e dare informazioni sulla serata.

Ma andiamo a parlare dei dati che interessano di più, cioè quelli che parlano del rendimento della campagna. In questo senso, dobbiamo fare una premessa: la clientela è stata abituata dal ristorante a prenotarsi telefonicamente. Quindi, sebbene le persone potessero prenotarsi direttamente dal sito web, abbiamo ipotizzato che una parte di loro avrebbe comunque telefonato. Per tracciare dunque con più precisione il rendimento del capitale investito nella campagna, abbiamo chiesto agli ospiti, durante lo svolgimento della serata, di compilare un breve questionario per tavolo. Lo scopo del questionario era quello di capire quale fosse stato il canale che aveva portato alla prenotazione.

I risultati principali sono stati i seguenti:

  • Il 28,57% dichiara di aver conosciuto l’evento presso La Taverna della Rocca
  • Il 28,57% dichiara di aver conosciuto l’evento presso l’Officina dei gusti
  • Il 28,57% dichiara di aver conosciuto l’evento su Facebook

Quasi il 30% delle persone ha conosciuto l’evento tramite Facebook. Il dato appena mostrato è già un successo visto che si trattava della prima volta che l’attività utilizzava tale strumento per promuovere un evento e quindi considerato che anche il pubblico non era abituato a tale tipo di comunicazione da parte del ristorante. Ma quello che non bisogna dimenticare è che per tale azione pubblicitaria è stata investita la cifra di 55,94 €, che in confronto altri tipi di media si tratta di una spesa molto accessibile.

Andando ancora più nel dettaglio, rapportando il numero dei tavoli totali che hanno compilato il volantino con quelli che hanno dato risposta “Facebook” e approssimando il numero di persone presenti al tavolo a 3 con una spesa media di 25,00 € (tenendo conto dei bambini), il rapporto ci porta a dire che è stato incassato circa 9 volte l’investito.

Alla luce della presentazione del case history de La Taverna della Rocca, anche se ci troviamo davanti un caso dove è stato ottenuto un risultato estremamente positivo, la nostra risposta alla domanda iniziale è “dipende”. Questo perché nel web è riduttivo pensare che tutto si basi sulla “pubblicità su Facebook”. Ciò che ha portato il ristorante ad avere buoni risultati è stata infatti non la campagna di per sé, ma la strategia di fondo, che abbiamo portato avanti in base all’obiettivo che ci era stato dato ed il tempo a disposizione. La strategia è la base di tutto, i singoli social media sono solo gli strumenti che ci permettono di raggiungere i nostri obiettivi.

E le vostre campagne come sono andate?

Start typing and press Enter to search

facebookbusiness B2B